Quali sono gli effetti del patteggiamento?

/Quali sono gli effetti del patteggiamento?

L’ordinamento offre all’imputato di concordare con la Procura della Repubblica l’applicazione di una determinata pena. L’istituto, disciplinato agli art. 444 e ss c.p.p., è maggiormente noto come c.d. patteggiamento. Il patteggiamento può essere “allargato” quando si raggiunga un accordo con il Pubblico Ministero per l’applicazione di una pena inferiore ad anni 5 di reclusione (art. 444 co. 1 c.p.p.) ovvero “ristretto” laddove la pena sia patteggiata nel limite di anni 2 di reclusione (art. 445 co. 1 c.p.p.). Il patteggiamento non ha effetto nei giudizi civili e amministrativi per le restituzioni e il risarcimento del danno derivante dal reato. Ha effetto, invece, nei procedimenti disciplinari.

2017-03-05T00:01:03+00:00 5 Marzo 2017|